Marocco

Conosci il Marocco, un paese nordafricano e la migliore destinazione turistica!
Mappa del Marocco
Sommario

Il Marocco è un paese nordafricano che ha una costa sia sull’Oceano Atlantico settentrionale che sul Mar Mediterraneo. Il Marocco confina con l’Algeria, l’Algeria a est e i territori nordafricani spagnoli di Ceuta e Melilla sulla costa mediterranea a nord. È proprio di fronte allo Stretto di Gibilterra.

Etnicamente parlando, il Marocco è composto principalmente da arabi e berberi o da una miscela dei due. Un numero considerevole di berberi vive principalmente nelle regioni montuose del paese, lunghe aree di rifugio dove hanno preservato la loro lingua e cultura. Alcuni segmenti della popolazione sono discendenti di profughi dalla Spagna e dal Portogallo fuggiti dalla Reconquista, la riconquista cristiana della penisola iberica, che durò fino al XV secolo.

La lunga lotta del Marocco per l’indipendenza dalla Francia si è conclusa nel 1956. Nello stesso anno la città internazionalizzata di Tangeri è stata consegnata al nuovo paese. Il Marocco ha annesso gran parte del Sahara occidentale, un ex territorio della Spagna, nel 1975.

Riforme politiche graduali negli anni ’90 hanno portato all’istituzione di una legislatura bicamerale nel 1997, sebbene il re possieda ancora un effettivo potere politico. La stampa è per lo più controllata dallo Stato, anche se ci sono giornali gratuiti, e si sono verificate repressioni a seguito di critiche alle autorità o articoli sulla situazione del Sahara occidentale.

La politica estera del Marocco indipendente è stata spesso diversa da quella dei suoi vicini arabi. Durante la Guerra Fredda, il Marocco si schierò generalmente con le potenze dell’Europa occidentale e gli Stati Uniti piuttosto che con il blocco orientale, mentre altri stati arabi di solito sceglievano posizioni neutrali o filo-sovietiche.

Le principali risorse dell’economia marocchina sono l’agricoltura, i fosfati, il turismo e i tessili.

Le sfide critiche per lo sviluppo includono la persistente corruzione diffusa e il miglioramento del sistema educativo.

1. Vacanze

Il più grande evento del calendario marocchino è il mese del Ramadan, durante il quale i musulmani digiunano durante il giorno e rompono il digiuno al tramonto. La maggior parte dei ristoranti è chiusa a pranzo (ad eccezione di quelli che si rivolgono specificamente ai turisti) e le cose generalmente rallentano. Viaggiare in questo periodo è del tutto possibile e le restrizioni non si applicano ai non musulmani, ma è rispettoso astenersi dal mangiare, bere o fumare in pubblico durante il digiuno.

Tuttavia, al di fuori delle aree “trappola” per turisti può essere difficile trovare cibo tutto il giorno. Sorprendentemente questo vale anche per città come Casablanca. Alla fine del mese è la festa di Eid al-Fitr, quando praticamente tutto chiude per una settimana e i trasporti sono pieni mentre tutti tornano a casa. Sebbene il consumo di alcol non sia vietato ai turisti durante il Ramadan, solo pochi ristoranti e bar servono alcolici. Inoltre, l’alcol può essere acquistato in un supermercato se un turista mostra il passaporto al personale (i marocchini non possono acquistare o consumare alcolici durante il mese sacro).

2. Città e paesi marocchini

  • Marrakech(Marrakesh) è una perfetta combinazione di vecchio e nuovo Marocco. Pianifica di trascorrere almeno qualche giorno vagando per l’enorme labirinto di souk e rovine nella medina. La grande piazza di Djeema El Fna al tramonto è da non perdere, anche se il numero e la concentrazione di turisti possono essere scoraggianti per alcuni.
  • Fes (Fez) è l’ex capitale del Marocco e una delle città medievali più antiche e più grandi del mondo. Un tempo era una capitale imperiale e conserva le sue ampie mura e una “città vecchia” più piccola ma simile a quella di Fez. Ci sono un certo numero di vigneti nella zona intorno a Meknes.
  • Merzouga: una piccola città situata nel sud-est ai margini delle dune dell’Erg Chebbi e del Sahara, cavalca un cammello o un 4×4 nel deserto per una notte (o una settimana) tra le dune e sotto il stelle.
  • Rabat: la capitale del Marocco; molto rilassato e senza problemi, i punti salienti includono una torre e un minareto del XII secolo.
  • Casablanca: questa moderna città sul mare è un punto di partenza per i visitatori che volano nel paese. Se hai tempo, sia la medina storica che la moschea contemporanea (la terza più grande del mondo) meritano un pomeriggio.
  • Agadir è meglio conosciuta per le sue spiagge. La città è un bell’esempio del Marocco moderno, con meno enfasi sulla storia e sulla cultura. Prendi l’autobus locale per MAD5/10 fino alla città settentrionale di Auorir e Tamri, dove ci sono splendide spiagge.
  • Chefchaouen – Una cittadina di montagna nell’entroterra di Tangeri piena di vicoli tortuosi imbiancati, porte blu e ulivi, Chefchaouen è pulita come una cartolina e una gradita fuga da Tangeri, evocando la sensazione di un greco isola.
  • Essaouira – Un’antica cittadina di mare appena riscoperta dai turisti. Da metà giugno ad agosto le spiagge sono affollate ma in qualsiasi altro momento e sarai l’unica persona presente. Buona musica e persone fantastiche. La costa più vicina da Marrakech all’Alto Atlante.
  • Meknes: una città rilassata che offre una gradita pausa dalla calca turistica dei vicini.
  • Ouarzazate: considerata la capitale del sud, Ouarzazate è un ottimo esempio di conservazione e turismo che non ha distrutto l’atmosfera di una città fantastica e antica.
  • Tangeri: è il punto di partenza per la maggior parte dei visitatori che arrivano in traghetto dalla Spagna. Un fascino enigmatico che ha storicamente attratto numerosi artisti (Matisse), musicisti (Hendrix), politici (Churchill), scrittori (Burroughs, Twain) e altri (Malcolm Forbes).
  • Tetouan: belle spiagge ed è la porta d’accesso alle montagne del Rif.
  • Al Hoceima: cittadina balneare sulla costa mediterranea.
  • Taroudant: una città mercantile del sud.
  • Laayoune: una delle città del Sahara del Marocco, conosce i suoi frutti di mare e considerata la capitale delle sardine nel mondo.
  • Dakhla: una delle migliori città del Marocco Il Sahara occidentale conosce i suoi frutti di mare, i suoi mari e le sue spiagge, conosce anche il surf.
  • Zagora: una piccola città e il secondo famoso deserto del Marocco dopo il Sahara di Merzouga. Un confronto tra questi due famosi deserti è dettagliato in questo articolo: Merzouga o Zagora – Il miglior dessert del Marocco.
  • Tinghir: questa città è il punto di accesso perfetto allo splendido Alto Atlante.
  • Imouzzer: una tradizionale città berbera arroccata sulle montagne dell’Atlante, uno splendido scenario e una meravigliosa cascata. Eccellente artigianato, olio di argan e gioielli berberi.

Scopri di più sui migliori posti da visitare a Marocco.

Cibi da provare in Marocco

Assaggia il cibo aromatico e piccante del Nord Africa facendo un viaggio in Marocco, un paese vibrante con forti tradizioni e un paesaggio variegato di città affollate, catene montuose e aridi deserti.

Una delle grandi cucine del mondo, la cucina marocchina abbonda di spezie sottili e combinazioni di sapori intriganti. Pensa alle aspre olive verdi abbinate alla scorza di limone conservata tritata mescolata in un tagine di tenero pollo, alla sorpresa di un ricco pasticcio di carne di piccione spolverato di cannella e zucchero a velo, o alle sardine ricoperte con una gustosa combinazione di coriandolo, prezzemolo, cumino e un pizzico di chili. Influenzata dalla Spagna andalusa, dall’Arabia e dalla Francia, la cucina del Marocco è una deliziosa combinazione di sapori appetitosi che la rendono unica.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli Correlati Selezionati a Mano

Pin It on Pinterest

Share This

Thanks for trying to reach out. Feel free to fill the form, we will answer you as soon as possible.

Book This Tour