I 20 migliori posti da visitare in Marocco

Per chi vuole e preferisce il turismo in Marocco, questi sono i 20 migliori posti da visitare in Marocco... Cosa ne sai? Li hai già visitati?
migliori posti da visitare in Marocco
Sommario

migliori posti da visitare in Marocco – Il bellissimo regno del Nord Africa, dove puoi vedere il Mediterraneo da Chefchaouen e l’Oceano Atlantico da Casablanca. La terra di una cultura unica e di una natura meravigliosa, con secoli di affascinanti antichi musulmani, spiagge romantiche, deserti caldi o canyon tortuosi. Il popolo marocchino chiama il proprio paese in tre lingue: francese (Maroc), arabo (Al-Maghrib) e Tamazight (ⵍⵎⵖⵔⵉⴱ).

#1. Marrakech: la capitale dei turisti

Marrakech è anche conosciuta con il nome di Città Rossa perché le sue case, i muri e le strade sono dipinte di rosso e rosa. Fondata alla fine del XII secolo, Marrakech un tempo era la capitale ufficiale del Marocco, svolgendo un ruolo importante nella rotta commerciale transahariana.

Oggi è la capitale dei turisti con le vecchie strade, le vecchie case riad. La più famosa è piazza Djamâa el Fna (Teatro di strada), dove c’è un mercato notturno dove tutti dovrebbero venire una volta nella vita. Lascia che ti mostriamo i segreti di questa città attiva, inoltre possiamo combinarla con il deserto del Sahara di Merzouga in pochi giorni del tour nel deserto. Controlla la nostra proposta per tour nel deserto di Marrakech.

Marrakesh
Moschea El Koutoubia, Marrakech

#2. Fes: capitale culturale del Paese

Esplora la città vecchia di Fez el-Bali

Entra in una distorsione temporale in questa medina del IX secolo, la città medievale più attiva del mondo. Con fondouk, riad, Medersas, moschee e palazzi culturalmente importanti che risalgono a 1.000 anni fa che riempiono i 9.500 vicoli, non sorprende che Fez el-Bali sia un patrimonio mondiale dell’UNESCO. Controlla la nostra proposta tour nel deserto di Fes ed esplora con noi questa cultura città inoltre possiamo combinarla con il deserto del Sahara di Merzouga in pochi giorni del viaggio nel deserto.

fes
Fes, Marocco

#3. Deserto del Sahara di Merzouga

Venendo a Merzouga, la piccola città è conosciuta come la Porta del Deserto, hai l’opportunità di sederti in auto dedicate attraverso le dune di sabbia spazzate dal vento di Erg-Chebbi e guardare il tramonto o l’alba che cadono luminosi nel deserto. In particolare, qui puoi fare un’esperienza di trekking in cammello e pernottare in un accampamento nel deserto & molte altre attività nel deserto a Merzouga.

Merzouga
Merzouga, dune di Erg Chebbi

#4. Casablanca (città economica del Marocco)

Casablanca, il centro commerciale del Marocco, tende a scendere più in basso nella lista del turismo, dietro a Marrakech e Rabat; tuttavia, l’eredità coloniale francese della città, intrecciata con la tradizionale cultura araba, assicura che ci siano molte cose diverse da fare e da vedere.

Accanto agli edifici in stile art déco e ai vecchi vicoli della medina in pietra, i visitatori possono trovare musei, palazzi e la seconda moschea più grande del mondo. L’agenzia di tour in Marocco può mostrare il meglio di questa grande città e combinarlo con molte città e luoghi di attrazione turistica controlla la nostra proposta tour nel deserto di Casablanca.

casablanca
Moschea Hassan 2, Casablanca

#5. Tangeri (porta dell’Europa verso l’Africa)

A guardia dello Stretto di Gibilterra, Tangeri è stata per secoli la porta dell’Europa verso l’Africa. La sua miscela di culture e influenze è unica in Marocco: per gran parte della sua storia non è stata nemmeno governata dal Marocco.

Tangeri
Tangeri

#6. Agadir: la capitale di Sousse

“La capitale di Sousse”, come viene chiamata, è una delle città più belle del sud e comprende le spiagge più belle del Marocco e del mondo. I turisti lo vedono come un paradiso nelle calde giornate estive per rilassarsi con la sua pittoresca spiaggia e godersi le varie attività che la città offre.

La città, come Marrakech, conosce un enorme afflusso di turisti da tutti i paesi del mondo, a parte le sue spiagge, il centro città e il Crocopark di recente apertura, aree che vale la pena esplorare ad Agadir.

Agadir
Agadir, Marocco

#7. Chefchaouen (La perla blu)

Situata sul monte Rif, questa incantevole città è anche conosciuta come le perle blu perché le persone qui hanno tradizionalmente dipinto l’intera città di blu. Sotto il sole dell’Africa, la città è come un cappotto fresco e il posto per produrre foto non può essere… cattivo. Chefchaouen porta un senso di calma, pace, aria fresca, piacevole.

chefchaouen
Chefchaouen: la città blu

#8. Essaouira

È chiamata la città dei venti per il frequente soffio dei venti costieri e la sua atmosfera marina.
La città è caratterizzata dall’architettura portoghese, francese e berbera, con le sue strade che si snodano come un labirinto.

Gli appassionati di surf troveranno la loro ombra sulle spiagge della città (Cape Sim e Sidi Kaouki Beach)

Essaouira
Essaouira

#9. Rabat (la capitale del Marocco)

Rabat è una città costiera a circa 50 miglia a nord di Casablanca. Il suo nome deriva da “ribat”, una parola araba per fortificazione di confine – ed è ciò che Rabat era fino alla metà del XII secolo, quando fu trasformata in una grande fortezza. Elementi di quelle fortificazioni sopravvivono oggi nella suggestiva kasbah della città. Altri punti salienti della città includono la Torre di Hassan, un bellissimo minareto in arenaria circondato da pilastri e mura semifiniti (i resti di un ambizioso progetto di moschea che si fermò improvvisamente nel XII secolo).

Rabat
Torre Hassan, Rabat

#10. Meknes

Meknes è una delle quattro città reali più famose del Marocco, Meknes è costruita in architettura islamica combinata con l’imponente Spagna, circondata da alte mura con porte giganti. Ci sono anche siti storici come Piazza Hedim, il centro storico di Medin, considerato dall’UNESCO Patrimonio dell’Umanità, o Bad Mansour, la più grande porta di Meknes.

Meknes
Piazza Lahdim, Meknes

#11. Ait Ben Haddou Kasbah (Eccezionale Valore Universale)

Ait Ben Haddou Kasbah situato ai piedi delle pendici meridionali dell’Alto Atlante nella provincia di Ouarzazate, il sito di Ait-Ben-Haddou è lo ksar più famoso della valle di Ounila. Lo Ksar di Ait-Ben-Haddou è un esempio lampante dell’architettura del sud del Marocco.

Ksar è un gruppo principalmente collettivo di alloggi. All’interno delle mura difensive rinforzate da torri angolari e traforate da una porta chicane, le case si riuniscono – alcune modeste, altre simili a piccoli castelli urbani con le loro alte torri e le parti superiori ornate da motivi in laterizio – ma spazi comunitari. Si tratta di uno straordinario insieme di edifici che offrono un panorama completo delle tecniche costruttive in terra pre-sahariana. Gli edifici più antichi non sembrano essere anteriori al XVII secolo, anche se la loro struttura e tecnica si diffusero molto presto nelle valli del sud del Marocco.

ait benhaddou
Kasbah di Ait Ben Haddou

#12. Ouarzazate (La piccola Hollywood d’Africa)

Ouarzazate è una città a sud delle montagne dell’Alto Atlante del Marocco, nota come porta d’accesso al deserto del Sahara. La sua enorme Kasbah di Taourirt, sede di un palazzo del XIX secolo, offre viste sull’aspro paesaggio locale, che compare in diversi film. A nord-ovest si trova la città fortificata della terra rossa di Aït Ben Haddou. A nord-est si trova la rocciosa gola del Todra. Una strada si snoda a sud-est attraverso i lussureggianti palmeti della Valle del Draa fino al deserto.

ouarzazate
Atlas Studios, Ouarzazate

#13. Valle del Dades e gole del Todra

Situato nelle montagne dell’Atlante orientale, Todra è uno dei canyon più belli del mondo. Il punto più stretto è largo solo circa 10 m con la scogliera alta circa 160 m. La zona più bella sono gli ultimi 600m. Todra è diventata gradualmente una destinazione popolare per i turisti per ammirare il maestoso paesaggio naturale e andare a caccia di bellissime foto.

Gole del Todra e del Dades
Gole del Todra e del Dades

#14. Ifrane

È chiamata “la Svizzera del Marocco” per la sua struttura, che è completamente diversa dal resto delle città del Regno del Marocco. L’anno scorso, è stata classificata come la seconda città più pulita a livello globale e comprende il più antico albero di cedro in Africa.

Ifrane
Città di Ifrane, Marocco

#15. Asilah

Asilah si trova sulla costa dell’Oceano Atlantico settentrionale e Asilah è molto popolare tra i marocchini che si accalcano per trascorrere le vacanze sulle sue spiagge sabbiose durante i caldi mesi estivi.

Le mura della città sono punteggiate da case imbiancate a calce e affreschi dai colori allegri, che ricordano le città completamente bianche delle isole greche.

Ogni agosto, artisti, musicisti e artisti di strada convergono per partecipare al vivace festival artistico annuale che si tiene in città. Parti della città risalgono all’VIII secolo e le splendide mura alte sono una reliquia del dominio coloniale portoghese.

asilah
Asilah

#16. Volubilis: sito archeologico

Volubilis è una città Amazigh situata vicino alla città di Meknes, ed è attualmente la migliore città del Marocco per esplorare la storia della regione, poiché questa città conserva ancora una vasta collezione di reliquie romane, tra cui colonne e resti di templi, oltre al suggestivo aspetto che caratterizza la città, soprattutto durante il periodo del tramonto.

Volubilis è elencato come sito del patrimonio mondiale dell’UNESCO nel 1997 essendo il sito archeologico meglio conservato e uno dei posti migliori da visitare in Marocco.

volubilis
Volubilis: le rovine dell’impero romano

#17. Cascate di Ouzoud

Le cascate di Ouzoud si trovano in Marocco nel villaggio di Tanagmilet situato nelle montagne dell’Alto Atlante. Questo villaggio appartiene al Governatorato di Azilal. Migliaia di turisti marocchini e stranieri lo visitano durante tutto l’anno. Si trova a circa 350 chilometri a sud di Rabat, capitale del Marocco, e per un’altezza di 110 metri, che conferisce alle sue acque una forma estetica, furono chiamate le cascate di Ouzoud, in relazione alla lingua amazigh, che significa oliva.

Le cascate di Ouzoud si caratterizzano per il clima mite e le aree verdi, con gli animali e le piante che contiene, come melograni, fichi, mandorle, mele, querce e altri vari alberi che aumentano la bellezza della regione, e le cascate di Ouzoud includono quattro valli con un’altezza di oltre 400 metri, dove l’acqua si incontra in un torrente, che si riversa nella valle di Al-Ubaid dopo circa un chilometro, che è il principale affluente del fiume Umm Al-Rabee, e ci sono acqua tradizionale -mulini a motore per le cascate vicine, utilizzati per macinare i cereali, e in fondo alla cascata, ci sono due laghi in cui nuotano i dilettanti.

ouzoud
Cascate di Ouzoud

#18. Valle dell’Ourika

Ourika, a un’ora di macchina dalla città marocchina di Marrakech, un fiume che scorre dopo lo scioglimento dei ghiacciai bianchi nelle montagne dell’Atlante, nel mezzo delle montagne urbane che contengono villaggi Amazigh aggrappati alle montagne, ponti incredibili e cascate che non si esauriscono mai.

La regione di Ourika è considerata una delle località naturali più importanti in cui la natura ha amato Marrakech, in quanto costituisce uno sbocco per gli abitanti del Regno del Marocco e i suoi visitatori provenienti da fuori del paese per renderlo un luogo di svago e divertimento durante la loro visita in questa zona pittoresca.

ourika
Valle dell’Ourika

#19. Villaggio Imlil

Imlil si trova a circa 70 km da Marrakech e c’è il monte Toubkal, che ha la vetta più alta del Marocco e del Nord Africa. I cammelli sono a Imlil. La bellezza è ovunque, nella semplicità della sua gente, negli occhi dei suoi figli e nella sua natura. Non c’è suono lì sopra il suono del flusso d’acqua, il canto degli uccelli e i passi dei turisti che si dirigono verso la vetta del Toubkal con le guide della regione, che sono considerate una delle guide turistiche meglio certificate in Marocco.

imlil
Villaggio Imlil

#20. El Hociema

La città di El Hoceima ha una natura bellissima, rappresentata nelle sue spiagge sabbiose e nella regione montuosa al suo interno. Al Hoceima è una piccola città con una popolazione di 100.000 persone. I turisti vi si recano da ogni parte per godersi la sua bella atmosfera rurale.

Vale la pena notare che la città di Al Hoceima ha una storia che ogni visitatore vorrebbe conoscere, e vale la pena notare che gli spagnoli vi si stabilirono negli anni venti del secolo scorso e la chiamarono Villa Sanjorjo e rimase tale fino a quando il Marocco non ottenne la sua indipendenza nel 1956 dC e la chiamò di nuovo con il nome di Al Hoceima, quindi l’influenza spagnola appare in La città di Al Hoceima gode del suo carattere moderno insieme alla bellezza della natura.

el hociema
El Hociema

Conclusione: I migliori posti da visitare in Marocco

Il Marocco ha un carattere distinto per i turisti, poiché milioni di loro arrivano da tutti i paesi a causa dei suoi elementi che rendono il Marocco un paese turistico di prima classe, come la diversità del clima e la bellezza della natura.

Il Marocco si trova in Nord Africa, la cui capitale è Rabat, e si affaccia a nord del Mar Mediterraneo, a ovest dell’Oceano Atlantico e al centro del Paese lo Stretto di Gibilterra. Il Marocco è anche caratterizzato dall’abbraccio di molte antiche civiltà e il Marocco contiene una grande percentuale di siti archeologici che entrano nell’elenco dell’UNESCO dei siti storici internazionali.

0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Comments
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli Correlati Selezionati a Mano

Pin It on Pinterest

Share This

Thanks for trying to reach out. Feel free to fill the form, we will answer you as soon as possible.

Ask For Prices